Cerca

 

Accesso Socio

Rinnova la tua iscrizione, paga la tua quota associativa.

Non sei ancora registrato? Registrati ora

Accesso Ideatore

Carica le tue idee o partecipa alle call ItaliaCamp

Non sei ancora registrato? Registrati ora

13 lug 2020

L’approvazione del Bilancio 2019 conferma la crescita double digit di ItaliaCamp Srl

Il 13 Luglio 2020 l’Assemblea dei Soci di ItaliaCamp Srl ha approvato il bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2019

ItaliaCamp crescita duble digit

Il 13 Luglio 2020 l’Assemblea dei Soci di ItaliaCamp Srl ha approvato il bilancio d’esercizio chiuso al 31.12.2019. Il documento evidenzia un risultato positivo in termini di:

  • valore della produzione che è pari a 3.408.584 Euro in aumento del 16% rispetto al 2018 pari a  2.940.088 Euro;
  • l’EBITDA pari a  704.219  Euro con un EBITDA margin pari a 21% è in aumento del 34% rispetto al 2018 con un valore pari a  524.275 Euro;

I risultati, in linea con gli obiettivi prefissati per l’anno 2019, confermano la crescita double digit contestuale alla riduzione del 20% e del conseguente azzeramento del contributo da parte dei Soci nell’anno di conclusione dei Patti parasociali sottoscritti nel 2014 e rinnovati per il biennio 2018-2019.

Durante l’Assemblea sono state inoltre confermati i membri del Consiglio di Amministrazione e di Fabrizio Sammarco e Luigi Mastrobuono, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente di ItaliaCamp Srl.

01 feb 2020

ItaliaCamp lancia il modello “Italia Team” con il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte

Aperta la chiamata pubblica per selezionare aziende, istituzioni e cittadini con l’obiettivo di comporre gli Italia Team che si occuperanno di realizzare 7 Progetti Paese

Italia Team Sammaco

Fiumicino 01.02.2020 –  “Insieme per il Paese” è stato il claim dell’evento organizzato per il decennale di ItaliaCamp e condiviso dal presidente del Consiglio, Giuseppe Conte nel suo intervento a conclusione dei lavori: “Non si vince da soli, ma con la collaborazione di tutti. Lo spirito che anima il Governo lo vedo nella vostra sollecitazione a valorizzare il lavoro insieme per il bene non dei singoli o delle parti, ma dell’Italia. Così come in questa direzione si muove la vostra proposta degli Italia team”.

Durante l’evento “Insieme: 10 anni per il Paese” svoltosi nella mattina di sabato primo febbraio presso l’aeroporto Leonardo Da Vinci, ItaliaCamp ha lanciato, alla presenza del Presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il modello “Italia Team”: una chiamata pubblica rivolta ad aziende, istituzioni e cittadini con l’obiettivo di realizzare 7 Progetti attraverso i quali generare valore per il Paese.

 

I 7 progetti sono stati individuati da ItaliaCamp con il fine di generare, oltre a un ritorno economico, un impatto sociale e occupazionale, e per rispondere a problemi ancora irrisolti della società. Gli Italia Team coinvolgeranno cittadini per la risoluzione di un problema o lo sviluppo di un’opportunità progettuale mirando ad agevolare l’adozione e l’integrazione di soluzioni innovative attraverso l’implementazione di processi d’avanguardia e replicando comprovati casi di successo internazionali.

Fabrizio Sammarco (AD società ItaliaCamp) “Il modello si pone l’obiettivo di generare nuovo Valore per il Paese mettendo al centro del rapporto tra pubblico e privato le persone. Una proposta d’impatto aperta a tutti coloro che vorranno dare il proprio contributo per risolvere problemi ancora irrisolti della nostra società, sviluppare innovazioni e realizzare trasformazioni umane connesse all’uso di tecnologie sempre più avanzate. Insieme è la parola sintesi del decennio che si chiude ed è il miglior augurio che possiamo farci per il nuovo decennio che si apre

Leo Cisotta (Presidente Associazione ItaliaCamp) ha ripercorso questi primi 10 anni di attività di ItaliaCamp richiamando le sfide aperte dal gruppo fin dalla sua nascita generando 35,7 €/Mln d’impatto economico diretto, indiretto e indotto distribuito ai propri stakeholder di riferimento, mentre 23 €/Mln è l’impatto prodotto con la proposizione di idee che hanno portato allo sviluppo di nuove policy come la nascita della società a responsabilità limitata semplificata, una novità “rivoluzionaria” nel contesto normativo ed economico del nostro Paese.

È stato ricordato anche uno dei primi contributi offerti da ItaliaCamp in questi dieci anni appena trascorsi: la nascita delle srl semplificate. Un’idea lanciata da ItaliaCamp e che tra il 2011 e il 2018 ha consentito la nascita di 233mila nuove imprese a capitale zero, che nel tempo hanno fatturato più di 20 miliardi.

Il modello Italia Team è stato condiviso dalle aziende socie di ItaliaCamp Srl: Ferrovie dello Stato Italiane, Invitalia, Poste Italiane, RCS Mediagroup e Unipol sono intervenute durante l’evento rappresentate dai loro Amministratori Delegati che hanno rilanciato la loro adesione a ItaliaCamp, in particolare grazie alla mission che condividono con l’organizzazione sui temi della generazione di impatti sociali e dell’economia delle connessioni.

Il tema dell’impatto è stato affrontato da Gianfranco Battisti (Ferrovie dello Stato), in relazione alla realizzazione di hub territoriali di connessioni. Per Battisti si tratta di un “modello di sviluppo al quale come Gruppo ci ispiriamo non solo spinti dalla volontà di profitto economico ma finalizzato a favorire la realizzazione di progettualità di impatto sociale a beneficio del territorio in cui è situato generando quindi valore condiviso”.

Da 10 anni ItaliaCamp incentra la sua attività sull’economia delle connessioni e su questo approccio si è soffermato Matteo Del Fante (Poste Italiane) in particolare sul connubio tra Pubblico e Privato: “Poste Italiane crede fermamente nella collaborazione attiva tra attori pubblici e privati per rilanciare lo sviluppo sostenibile del Paese, puntando su ricerca e innovazione”.

La prospettiva futura dell’importanza degli impatti generati è emersa anche dall’intervento di Domenico Arcuri (Invitalia): “Cerchiamo di rendere sempre più conto ai nostri stakeholder non solo la corrispondenza tra obiettivi e realizzazioni (output), ma anche gli effetti diretti delle nostre attività (outcome); ma soprattutto degli effetti indiretti, più ampi e di più lungo periodo. Si tratta degli impatti sul benessere, sulla qualità della vita e sulla condizione di individui, gruppi sociali, comunità territoriali, paesi e – in molti casi – delle generazioni future”.

L’importanza del generare un ecosistema delle connessioni è stato un concetto rimarcato anche da Urbano Cairo (RCS): “Nessuna azienda è un’isola. Nessuna azienda può continuare a crescere se non è capace di interagire con il mondo che la circonda, se non è capace di capirlo e di proporre qualcosa – un prodotto, un servizio, un’idea – che sia utile per migliorarlo. Questo, in fondo, significa essere capaci di “rispondere alla domanda del mercato”.

Carlo Cimbri (Unipol) è invece intervenuto sull’atterraggio fisico delle connessioni, parlando dell’obiettivo di trasformare la sede di Piazza dell’Esquilino in un hub dove: “alta formazione, esperienza e contaminazione agiscono all’unisono come forze motrici dell’innovazione e della crescita. Un luogo che realizza il superamento delle vecchie divisioni tra fasi della vita e settori della società, dove realizzare trasformazione positiva. Un luogo dove si crea, si sperimenta, si cresce. Dove si costruisce il futuro, con le proprie mani”.

Al modello “Italia Team” e ai suoi sette progetti – ItaliaCamp Academy, Scuola dell’Umano, Alfabetizzazione Digitale, Hub di Connessione, Economia Carceraria, Officine Mezzogiorno, Italia d’impatto – si può partecipare attraverso la call pubblica attivata sul sito e rivolta a persone fisiche e giuridiche che potranno candidarsi fino al mese di maggio, quando verranno annunciate aziende, istituzioni e cittadini che hanno deciso di aderire e che sono stati selezionati.

 

Leggi qui il comunicato della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

31 gen 2020

Il Presidente Mattarella ha ricevuto una delegazione di ItaliaCamp per celebrare i 10 anni di attività nel Paese con il modello Italia Team

Il Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha ricevuto nel pomeriggio al Quirinale una delegazione di ItaliaCamp, in occasione delle celebrazioni del primo Decennale di attività

ItaliaCamp-mattarella

La delegazione composta dai rappresentanti dell’Associazione: Pantaleo Cisotta, Presidente, Antonio Catricalà Presidente onorario, Pier Luigi Celli, primo Presidente dell’Associazione e della Società: Luigi Mastrobuono Presidente, Fabrizio Sammarco Amministratore Delegato, Gianni Letta e Guido Fienga consiglieri di amministrazione con Giovanni Lo Storto, Direttore Generale dell’Università LUISS che ha sostenuto la genesi del progetto.

Ha preso parte all’audizione anche il top management delle società socie di ItaliaCamp: Domenico Arcuri Amministratore Delegato Invitalia S.p.A., Gianfranco Battisti Amministratore Delegato Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., e Carlo Cimbri Amministratore Delegato Unipol Gruppo S.p.A. e Matteo Del Fante, Amministratore Delegato Poste Italiane.

ItaliaCamp ha presentato il modello degli Italia Team, che si basa sulla costituzione di gruppi di lavoro interprofessionali e intergenerazionali, con l’obiettivo di riunire un numero qualificato di cittadini con cui realizzare progetti di innovazione a forte impatto sociale, economico e occupazionale. A supportare il progetto saranno Aziende e Istituzioni Paese come TIM rappresentata all’incontro dall’Amministratore Delegato Luigi Gubitosi e ADR con l’Amministratore Delegato Ugo De Carolis, che sosterranno – in qualità di partner – gli Italia Team.

La presentazione di tutti gli Italia Team sarà fatta domani sabato 1 febbraio all’Aeroporto di Fiumicino (a partire dalle ore 9.30) alla presenza del Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

Leggi qui il comunicato della Presidenza della Repubblica.

23 gen 2020

“Insieme: 10 anni per il Paese”

Al via la due giorni per le celebrazioni del Decennale di ItaliaCamp alla presenza del Presidente della Repubblica e del Presidente del Consiglio dei Ministri

  • Venerdì 31 gennaio 2020, alle ore 17:00, il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella riceverà al Quirinale, una delegazione composta dai rappresentanti dell’Associazione e dal top management delle società socie e partner di ItaliaCamp, in occasione dei primi 10 anni di attività;
  • Sabato 1° febbraio 2020, il Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte presenzierà e interverrà per la chiusura dei lavori dell’evento pubblico “Insieme: 10 anni per il Paese”, organizzato per celebrare i primi 10 anni di attività di ItaliaCamp e per presentare un programma di sviluppo per il Paese intitolato “Italia Team”; l’evento si terrà, a partire dalle ore 9:00 presso il Terminal 3 dell’Aeroporto Leonardo Da Vinci – Fiumicino, con il supporto di Aeroporti di Roma;
  • Prenderanno parte all’iniziativa i soci della società ItaliaCamp: Ferrovie dello Stato Italiane, Invitalia, Poste Italiane, RCS MediaGroup e Unipol e i soci dell’Associazione ItaliaCamp provenienti da tutte le regioni d’Italia.

 

Di seguito il programma dettagliato della giornata. Per info: ufficiostampa@italiacamp.com


Attenzione per i giornalisti: per ragioni organizzative è tassativo accreditarsi al seguente link entro le ore 10:00 di giovedì 30 gennaio.

ItaliaCamp celebra il primo “Decennale” di attività: 10 anni in cui sono stati organizzati più di 140 eventi, in tutte le regioni d’Italia, con oltre 40 call for ideas che hanno consentito di raccogliere oltre 4.000 progetti e generare un impatto economico per 25 milioni di euro, con tutte le realtà coinvolte nelle iniziative. 

Il percorso sviluppato da ItaliaCamp nei primi 10 anni di attività è stato incentrato sullo sviluppo del modello dell’innovazione sociale e dell’economia delle connessioni tra persone, Istituzioni e organizzazioni pubbliche e private.

La missione di ItaliaCamp è mettere al centro la persona e le sue relazioni sociali per generare nuovo valore in termini d’impatto economico e sociale per comunità e territori. La visione per i prossimi 10 anni è divenire la prima Impact Organization in Italia in grado di connettere le più evolute avanguardie sociali con le più solide esperienze manageriali e istituzionali del nostro Paese, sia a livello nazionale che internazionale. Un connubio che risulta essere unico nel genere per la natura “no profit” espressa dall’Associazione ItaliaCamp, con le attività “profit” della Società ItaliaCamp partecipata da: Ferrovie dello Stato Italiane, Invitalia, Poste Italiane, RCS MediaGroup e Unipol.

L’appuntamento del Decennale si pone l’obiettivo di celebrare i risultati raggiunti nei primi anni di attività e presentare il modello di sviluppo per i prossimi 10. Una riflessione aperta che passando da ItaliaCamp arriva al Paese con la proposta di un nuovo patto civico da realizzare, insieme.

Il modello operativo si basa sulla matrice organizzativa degli “Italia Team” (I-Team), veri e propri gruppi d’Impatto, interprofessionali e intergenerazionali, con l’obiettivo di riunire un numero qualificato di cittadini, organizzati per l’appunto in I-Team, con cui realizzare progetti d’innovazione a dichiarato impatto sociale, economico e occupazionale. Ogni Team sarà sostenuto da Aziende-Istituzioni partner a seconda dell’interesse tematico e dei piani d’investimento dell’organizzazione stessa.

In occasione dell’evento del 1° febbraio sarà lanciata la call pubblica per la composizione degli Italia Team e la presentazione delle aree di lavoro.

Per info: ufficiostampa@italiacamp.com

Gian Mario Bachetti: 345.1725860
Marco Barbieri: 335.8773517

20 dic 2019

Qi4M: l’Intelligenza Artificiale al servizio degli investimenti sostenibili

Qi4M

La finanza sostenibile ha un nuovo strumento per sviluppare portafogli etici e responsabili. Con un algoritmo è possibile individuare i titoli su cui investire rispetto al loro ESG (Environment, Social, Governance) rating con un rendimento sempre superiore al benchmark di mercato. Con tecniche di Intelligenza artificiale (AI) una startup tutta italiana Qi4M (basata a Roma) ha ottenuto da Invitalia un finanziamento di circa 900.000 euro, che si vanno ad aggiungere agli oltre 600.000 euro raccolti da soci privati per un totale che supera 1,5 Milioni di euro di investimenti.

Qi4M ad oggi già vanta collaborazioni con player importanti della finanza globale con cui ha intrapreso progetti di innovazione ad alto impatto. Il capitale, tuttavia, sarà necessario per accelerare questo processo attraverso l’assunzione di nuovi ricercatori e sviluppatori, giovani come i suoi founder: Luca Dell’Anna (35 anni), Oksana Ustenko (28), Adamo Gaetano (30), Marco Napolitano (30), Federico Giordani (26) e Valeria Barybina (22). Vittorio Carlei, Founder di Qi4M e docente LUISS:

“L’esperienza di Qi4M conferma che i “cervelli” italiani non sono tutti in fuga. Qi4M infatti nasce da un desiderio diffuso di innovare in un contesto sfidante come la finanza quantitativa, mettendo giovani talenti al servizio di un’innovazione che abbia un forte impatto sociale e promuovendo una nuova cultura finanziaria, digitale, intelligente e sostenibile.”

Il link tra la start up romana e Invitalia è avvenuto grazie all’iniziativa “Investing for GOOD”, promossa da ItaliaCamp e Università Luiss, che alla sua 2° edizione avvicina gli studenti di Economia e Management ai temi della finanza di impatto e sensibilizza le nuove generazioni sui temi dell’impatto sociale, economico e finanziario che tutte le organizzazioni possono generare. Fabrizio Sammarco, Amministratore Delegato di ItaliaCamp e Coordinatore del Laboratorio:

“Il risultato raggiunto con il finanziamento di Qi4M dimostra come il ruolo del Laboratorio vada oltre la didattica, dimostrando che il passaggio dalla teoria all’economia pratica, è davvero breve. Si fa così spazio un mercato nuovo d’innovazione che seleziona idee e progetti per la loro capacità di “far del bene” a comunità e territori. Ecco spiegato il titolo e le finalità del nostro laboratorio che intende dimostrare che è possibile “Investire sul Bene” generando sia ritorni finanziari per investitori che impatti economici positivi per i suoi destinatari o utilizzatori. Esistono, infatti, dei “beni” che prendendo la forma di specifici progetti e idee sono in grado di fare del “bene”, l’importante è perservare e credere nella direzione intrapresa facendosi accompagnare dalle persone giuste.”

La startup Qi4M, attiva dal 2017 è stato uno dei progetti selezionati per fare da case history dell’ultima edizione dell’”Investing for GOOD” come caso di analisi per le attività in aula degli studenti. Il laboratorio organizzato da Luiss e ItaliaCamp prevede, infatti, momenti teorici, realizzati con il contributo di rappresentanti di aziende e istituzioni, e attività pratiche durante le quali gli studenti svolgono il ruolo di analisti col supporto di esperti del settore. Domenico Arcuri, Amministratore Delegato di Invitalia, partner del laboratorio, sottolinea l’importanza e l’attualità della finanza sostenibile e dell’impact investing:

“I criteri SRI (socially responsible investing) e di impact investing non sono una moda del momento, ma una condizione ormai consolidata per orientare le scelte di investimento verso l’obiettivo della sostenibilità globale. Realizzare azioni concrete per consentire al settore finanziario di sfruttare il vasto potere dei mercati dei capitali nella lotta ai cambiamenti climatici, nella promozione della sostenibilità e tenendo conto dell’impatto sociale e culturale: sono priorità indiscusse per il nostro Paese e per l’Europa e l’esperienza di Investing for good ne è parte integrante. Investing for good è a mio avviso un momento formativo ed educativo importantissimo per un obiettivo di cui è ormai universalmente riconosciuta la centralità e, forse, l’imprescindibilità ma per il quale è necessario concentrare ancora molti sforzi ”.

La prossima edizione del Laboratorio partirà a marzo 2020 e sarà possibile candidarsi rispondendo alla CALL a questo link. L’Investing for GOOD Lab, secondo le parole di Giovanni Lo Storto Direttore Generale Luiss, si conferma:

“Un progetto che, grazie alla collaborazione con Italia Camp e alla sinergia tra accademia, imprese e investitori, offre agli studenti l’opportunità di accelerare spunti imprenditoriali in start-up innovative, per generare valore aggiunto per la comunità e i territori, goal fondamentale nella Terza Missione della nostra università”.

06 nov 2019

Scopri il tuo talento! Lo STEAM Tour di ItaliaCamp e Ytali a Baiano per la European Vocational Skills Week

STEAM Tour Baiano

Baiano, 6 novembre – Dopo il primo appuntamento di Brindisi, sabato 9 novembre a partire dalle ore 9.30 farà tappa a Baiano lo STEAM Tour, una serie di incontri organizzati da ItaliaCamp con la collaborazione di Ytali per presentare a ragazzi e ragazze alcuni degli strumenti utili ai mestieri del futuro e per confrontarsi sulle nuove frontiere dell’educazione.

L’iniziativa, realizzata nell’ambito della European Vocational Skills Week 2019, sarà ospitata dall’Istituto Comprensivo “Giovanni XXIII – G. Parini” e avrà l’obiettivo di presentare agli studenti alcune delle caratteristiche dell’artigianato digitale, fondamentali per conoscere alcune delle nuove professionalità. Ragazzi e ragazze scopriranno tecniche che vanno dal disegno di un modello elementare alla stampa dimostrativa di un modellino in 3d. L’incontro sarà anche l’occasione per un dibattito partecipato con studenti, docenti, istituzioni locali e partner di progetto sulle frontiere dell’education e su quali strumenti investire per consentire alle giovani generazioni di diventare protagonisti sul mercato del lavoro di domani. I prossimi appuntamenti sono previsti a Milano e Pescara nel mese di dicembre.

La European Vocational Skills Week 2019 è una iniziativa organizzata dalla Commissione Europea e finalizzata alla diffusione della consapevolezza sulla rilevanza dell’educazione e della formazione professionale, con l’obiettivo di aiutare i giovani e gli adulti alla realizzazione del loro pieno potenziale. “Scopri il tuo talento!” è il motto scelto per la settimana in cui attraverso oltre 1.000 eventi in 45 Paesi diversi si riuniranno educatori, formatori, organizzazioni della società civile, istituzioni pubbliche e organizzazioni private.

Si stima che il 65% dei ragazzi che sono oggi a scuola svolgeranno un mestiere che ancora non esiste. È quindi importante che i giovani conoscano sin da subito strumenti, approcci e opportunità per affrontare il mondo del lavoro che li accoglie. Per questo, diventa importante la metodologia di didattica e apprendimento STEAM – acronimo per Scienza, TecnologiaIngegneriaArte Matematica – in cui ragazzi e ragazze vengono posti davanti a sfide concrete in cui cimentarsi con il coding, la modellazione 3D, gli applicativi della domotica con un approccio orientato al gaming e al problem solving.

ItaliaCamp nasce nel 2009 come think tank universitario e oggi è  un’organizzazione che sviluppa processi di innovazione sociale a impatto positivo per il Paese, insieme a istituzioni, aziende, associazioni e università.

 

UFFICIO STAMPA ITALIACAMP
Gian Mario Bachetti
3451725860
g.bachetti@italiacamp.com

30 ago 2019

Al via la Call for Masters di FAST Academy per la creazione di una community di educatori a Brindisi

FAST Academy call for masters cs

Brindisi, 30 agosto – Al vial la Call for Masters di FAST Academy per  individuare la community di educatori che si occuperà operativamente di realizzare attività e percorsi laboratoriali, presso l’Istituto Ettore Majorana  e alla Cittadella della Ricerca, permettendo ai giovani di imparare divertendosi e sviluppare competenze digitali, sociali, creative ed espressive. La candidatura può essere inviata entro il 12 settembre.

L’obiettivo della Call è coinvolgere persone motivate, flessibili e proattive, che si dedichino con passione alla progettazione e realizzazione di attività educative nei seguenti ambiti: tecnologia, digitale, arte, musica, scienza, arti performative e multimediali, sviluppo sostenibile, rigenerazione urbana.

Possono candidarsi docenti, professionisti, imprenditori, educatori e tutti coloro che vogliono prendere parte al progetto perché mossi da un intento civico nell’interesse della comunità e dell’ecosistema territoriale, coloro che sono interessati a impegnare parte del proprio tempo dando il loro contributo allo sviluppo del protagonismo e del talento dei giovani per garantire loro un futuro di opportunità per la propria crescita personale e professionale.

FAST Academy, progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, mira a contrastare il disagio giovanile e il fenomeno della dispersione scolastica nella Provincia di Brindisi attraverso la sperimentazione di modelli di apprendimento innovativi che stimolino l’emersione del talento e della creatività dei giovani nella fascia di età 11 – 17 anni.

Il progetto, promosso dall’Istituto Ettore Majorana insieme a ItaliaCamp e  una rete di partner locali, intende creare un hub di riferimento nazionale all’interno della Cittadella della Ricerca attraverso l’offerta di percorsi educativi interdisciplinari di edutainment, attività laboratoriali e collaborative, ambienti e linguaggi espressivi diversi, occasioni di aggregazione e dialogo anche grazie al coinvolgimento della comunità educante.

 

Il form per inviare la candidatura lo trovate qui.

 

Per maggiori informazioni: Martina Lascialfari | associazione@italiacamp.com | 3336403232

 

Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD.

www.conibambini.org

24 mag 2019

AS Roma e ItaliaCamp: una partnership per valutare il valore sociale generato dal club su comunità e territorio

Presentazione del Bilancio d'Impatto AS Roma

AS Roma ha siglato una partnership triennale con ItaliaCamp, l’organizzazione che da dieci anni crea connessioni e sviluppa processi di innovazione e trasformazione sociale a impatto positivo per comunità e territori.

Dopo l’esperienza del Bilancio d’Impatto di AS Roma 2016, con cui sono stati misurati i potenziali effetti del Club, AS Roma ha deciso di continuare il percorso intrapreso nella valutazione del proprio impatto. Attraverso l’Impact Partnership con ItaliaCamp, il Club pianificherà e valuterà gli effetti che le proprie attività hanno in termini sociali, occupazionali, ambientali e culturali.

Nel quadro di una strategia pluriennale, il Club pianificherà una serie di azioni volte a generare un impatto sociale positivo, intenzionale e misurabile. In tale prospettiva verrà anche avviato, con la collaborazione dell’Università LUISS Guido Carli, un percorso accademico di ricerca dedicato al tema.

 

UFFICIO STAMPA
Gian Mario Bachetti
(+39) 345 1725 860
g.bachetti@italiacamp.com 

15 mag 2019

ItaliaCamp, in occasione del suo decennale, presenta al Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, il progetto “Italia d’Impatto”

ItaliaCamp con Sergio Mattarella

Roma 15.05.2019 | Nel tardo pomeriggio di ieri, una delegazione di ItaliaCamp guidata da Fabrizio Sammarco e Luigi Mastrobuono, rispettivamente Amministratore Delegato e Presidente della società ItaliaCamp e da Leo Cisotta e Andrea Chiriatti, Presidente e Vice Presidente dell’Associazione ItaliaCamp, è stata ricevuta al Quirinale dal Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella.

Durante l’incontro ItaliaCamp, organizzazione che crea connessioni e sviluppa processi d’innovazione e trasformazione sociale, ha presentato il progetto “Italia d’Impatto” e i risultati raggiunti nei primi 10 anni di attività.

Il progetto “Italia d’Impatto” si ispira ai principi della finanza d’impatto che valorizza il ritorno sociale, ambientale e civico degli investimenti realizzati, integrandolo con le tradizionali logiche economico finanziarie, a beneficio della comunità.

L’operatività del modello sarà affidata agli Italia Team (ITeam) gruppi inter-generazionali di cittadini, esperti e volontari, coordinati da ItaliaCamp, che avranno il ruolo di elaborare possibili soluzioni a problemi concreti e anticipare i futuri trend del Paese per realizzare nuovi modelli di innovazione.

Il modello sarà presentato a Roma, a novembre, nel corso dell’evento in cui ItaliaCamp celebrerà i suoi 10 anni di attività confermando il proprio investimento nella cultura del dialogo e del confronto intergenerazionale.

Nel corso dell’incontro con il Capo dello Stato, ItaliaCamp ha anche illustrato i risultati delle sue attività: 21 milioni di investimenti diretti e indiretti nei propri hub territoriali (Milano, Torino, Roma e Brindisi) e 67 milioni d’impatto generato delle migliori idee emerse nelle 3 edizioni del concorso “La tua idea per il Paese” e nell’ambito dell’attività di open innovation realizzata per aziende e istituzioni Paese.

Per la capacità di promuovere i valori della partecipazione democratica, della cittadinanza attiva, del bene comune, ItaliaCamp è stata in grado di accreditarsi nel Paese come modello virtuoso anche con la collaborazione, in qualità di soci, di principali aziende quali: Poste Italiane, Ferrovie dello Stato Italiane, Unipol, Invitalia e RCS Mediagroup.

ItaliaCamp nasce come aggregatore e agente dell’innovazione nel 2009 dall’impegno di un gruppo denominato “Ventialle20” – venti giovani neolaureati che si incontravano ogni martedì alle ore 20 – con l’obiettivo di raccogliere e promuovere le migliori idee di innovazione provenienti da cittadini e dalle 60 università partner di progetto, per la crescita e lo sviluppo del Sistema Paese.

UFFICIO STAMPA
Gian Mario Bachetti
M. (+39) 345 1725 860
g.bachetti@italiacamp.com 

10 mag 2019

ItaliaCamp entra nel club delle società in crescita “double digit”

ItaliaCamp crescita duble digit

L’approvazione del Bilancio 2018 registra una crescita a doppia cifra per ItaliaCamp S.r.l., con un Ebitda pari a 524.265 euro (+65% rispetto al 2017) e un fatturato di 2 milioni e 940mila euro (+40% sul 2017). La società chiude, dunque, l’esercizio 2018 inserendosi a pieno titolo nel club delle società innovative “double digit”. 

Una crescita sancita anche dal contestuale aumento, a titolo gratuito, del capitale sociale di ItaliaCamp S.r.l. che raggiunge il valore di 150.000 euro. Delibera e sottoscrizione avvenuta nell’Assemblea dei soci, composta da: Associazione ItaliaCamp, Ferrovie dello Stato Italiane S.p.A., Poste Italiane S.p.A., Invitalia S.p.A: Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, RCS Mediagroup S.p.A. e UnipolSAI Assicurazioni S.p.A., che accresce il prestigio e la solidità di ItaliaCamp per lo sviluppo dei suoi futuri progetti ad impatto sociale oltre che economico e civico per il Paese” dichiara l’amministratore delegato Fabrizio Sammarco. 

La società entra così nel 2019, l’anno in cui celebra il suo decennale, con una decisa focalizzazione sulle sue tre aree di business: innovazione ed educazione, gestione di hub innovativi e servizi di management e valutazione delle strategie d’impatto. Quest’ultima linea di ricavi, coerente con il contesto di mercato, ha fatto registrare una crescita consistente considerando l’aumento di attenzione per la rendicontazione e comunicazione delle attività non finanziarie d’impresa (in relazione anche al recepimento della direttiva UE 95/2014 con il D.Lgs 254/2016). Il piano industriale di ItaliaCamp srl conferma, quindi, l’obiettivo di essere “first mover” sul tema della valutazione e management dell’impatto e delle sue applicazioni in ambito corporate e finanziario. 

Oltre ai primi interventi di valutazione d’impatto, condotti per clienti pubblici e privati come As Roma, Lega Pro e Agenzia del Demanio, ItaliaCamp srl ha sviluppato un’attività di ricerca e formazione con l’Università LUISS in cui ha istituito un laboratorio didattico sul tema Impact Investing e un corso di studi in Impact e Integrated Reporting

Nel corso del 2018, inoltre, ItaliaCamp srl – già presente con Associazione ItaliaCamp negli Hub della città di Torino, Roma e Brindisi – ha contribuito allo sviluppo del Milano Luiss Hub for makers and students, che si è evoluta in una proficua area progettuale nell’ambito dell’Innovation Hub Management (in cui l’offerta d’innovazione riguarda anche l’education e l’impact evaluation), partendo dalla collaborazione nata sulla piazza milanese oltre che con il Comune di Milano con partner d’eccezione come Google Uk e Condé Nast e negli eventi di rilievo nazionale e internazionale come la Design Week e Piano City Milano 2018. 

 

UFFICIO STAMPA
Gian Mario Bachetti
(+39) 345 1725 860
g.bachetti@italiacamp.com