Cerca

 

Accesso Socio

Rinnova la tua iscrizione, paga la tua quota associativa.

Non sei ancora registrato? Registrati ora

Accesso Ideatore

Carica le tue idee o partecipa alle call ItaliaCamp

Non sei ancora registrato? Registrati ora

Women 4 arts

Attiva la challenge nazionale che porterà tre artiste a realizzare le loro opere nel suggestivo borgo di Valsinni, in Basilicata, dove visse la poetessa cinquecentesca Isabella Morra.

Women4Arts

 Il progetto 

È aperta fino al 25 ottobre 2020 una challenge nazionale per selezionare proposte artistiche idonee a integrarsi con i valori paesaggistici, storico-culturali e artistici di Valsinni, suggestivo borgo della Basilicata in provincia di Matera. Le vincitrici prenderanno parte a una residenza artistica, un Temporary Creative Hub durante il quale realizzeranno opere e performance attraverso laboratori di co-produzione.

L’Associazione Italiacamp coprirà la spese relative al soggiorno e all’organizzazione delle residenze per le tre artiste selezionate e, in base al progetto di candidatura, fornirà i materiali di lavoro per la realizzazione delle opere.

L’obiettivo di Women 4 arts è favorire lo sviluppo una rete nazionale di artiste che possano trovare in Valsinni il luogo adatto per sviluppare la loro creatività, promuovendo percorsi di innovazione civica e territoriale ed esperienze di rigenerazione urbana e culturale.

 La Challenge 

La challenge è gratuita e aperta ad artiste, creative, designer, paesaggiste, e in generale a personalità femminili attive nel mondo della cultura e dell’arte, di ogni nazionalità, tra i 18 e i 35 anni, residenti in Italia.

Le tre artiste selezionate riceveranno un premio economico e potranno progettare e realizzare gli interventi in residenze artistiche di 4 giorni all’interno del Parco Letterario Isabella Morra o autonomamente.

Le residenze saranno organizzate dal Comune di Valsinni e dall’Associazione Pro Loco, sulle indicazioni del curatore. Le artiste selezionate godranno di vitto e alloggio e della copertura delle spese fino a 1.000 € per i materiali necessari alla realizzazione delle opere.

Durata residenze
4 giorni
Età partecipanti
18-35 anni
Copertura spese
1.000€

 Curatore artistico 

Gaetano Russo, artista e docente Accademia di Belle Arti di Lecce. In collaborazione con il Direttore Artistico del Parco Letterario “Isabella Morra”, Erminio Truncellito.

 Comitato scientifico 

  • Maria Letizia Paiato, giornalista e docente Accademia di Belle Arti di Macerata;
  • Alice Zannoni, critica d’arte e curatrice indipendente;
  • Patrizia Minardi, Dirigente Ufficio Sistemi culturali e turistici. Cooperazione internazionale della Regione Basilicata;
  • Serena Scarpello, Presidente Associazione Italiacamp;
  • Maurizio Coccia, direttore Centro per l’Arte Contemporanea “Palazzo Lucarini”, Trevi (PG);
  • Vittorio Comi, designer, art director, docente Accademia di Belle Arti di Lecce;
  • Michele Giangrande, artista e docente dell’Accademia di Belle Arti di Bari.

 I temi 

L’obiettivo di Women 4 arts è favorire l’emersione di progettualità creative che ruotano attorno a tre temi.

  • Resilienza dei luoghi: come le caratteristiche storiche e morfologiche possono diventare elementi distintivi per potenziare l’emotività degli spazi.
  • Empowerment femminile: la realizzazione del sé e l’emersione del talento raccontate attraverso forme artistiche e creative;
  • Cooperazione: l’uso di diversi linguaggi artistici e l’attivazione di processi collaborativi.

Le candidate che hanno presentato già domanda al giorno di pubblicazione delle Specifiche possono, eventualmente, integrare la loro domanda di candidatura

 Isabella Morra 

Antesignana della poesia romantica vissuta a Favale – l’odierna Valsinni – a metà del Cinquecento, la vita e l’opera di Isabella Morra costituiscono un esempio straordinario di resilienza.

La famiglia Morra, di origini irpine, entrò in possesso del feudo di Favale dove, all’interno del castello baronale, la poetessa compose le sue opere. In quegli anni, il suo unico contatto poetico fu il nobile spagnolo Diego Sandoval de Castro; ma proprio i contatti epistolari tra i due fecero scattare il tarlo della gelosia nei fratelli che, mischiando motivi politici e questioni d’onore uccisero Isabella nel dicembre del 1546 e dopo qualche tempo Diego Sandoval de Castro. La storia e la produzione poetica di Isabella Morra vennero riscoperti solo nel 1928 da Benedetto Croce che volle recarsi nei luoghi di questa dolorosa poesia.

Questa vicenda umana e poetica diventa così la chiave di lettura del territorio e una preziosa lente attraverso la quale leggere i cambiamenti sociali che stiamo vivendo. Un segno tangibile di come l’arte resista allo scorrere del tempo senza perdere la sua preziosa attualità.

Promosso da

Il progetto Women 4 arts è sostenuto dal Piano Triennale dello Spettacolo 2016-2018 del Dipartimento Presidenza della Regione Basilicata e dal Comune di Valsinni