Cerca

 

Accesso Socio

Rinnova la tua iscrizione, paga la tua quota associativa.

Non sei ancora registrato? Registrati ora

Accesso Ideatore

Carica le tue idee o partecipa alle call ItaliaCamp

Non sei ancora registrato? Registrati ora

Far emergere il valore del sistema carcerario

 CHALLENGE 

Il sistema carcerario italiano rivela uno scenario eterogeneo in cui le condizioni e gli effetti della detenzione sono molto variabili: da anni oggetto di attenzione politica e mediatica, nel 2013 è stato condannato dalla Corte Europea dei Diritti dell’Uomo, per le condizioni in cui versano i detenuti.

Le principali criticità sono il sovraffollamento, la rieducazione, le politiche di reinserimento (anche attraverso le misure alternative) e lo stato degli istituti penitenziari a cui si somma il dato molto alto relativo al tasso di recidiva: 7 detenuti su 10 sono già stati in carcere precedentemente.

Per migliorare il parametro numerosi studi e casi pratici a livello internazionale dimostrano che l’avvio all’attività lavorativa professionalizzante e strutturata nel periodo finale della detenzione è in grado di incidere in maniera rilevante sulla reinclusione sociale dei detenuti.

Solo il 7% del totale dei detenuti (circa 4.000 soggetti) ha un’occupazione al di fuori del carcere con datori di lavoro esterni. Tale processo richiede, infatti, l’interazione del sistema penitenziario con imprese o organizzazioni esterne pronte ad accogliere detenuti come dipendenti o a sviluppare programmi di inserimento ad hoc.

 PROPOSTA 

La prima rete di incubatori d’impresa per l’inclusione lavorativa dei detenuti con l’obiettivo di ridurre il tasso di recidività degli stessi e apportare un beneficio sociale ed economico per l’intera comunità.

L’obiettivo è creare spazi (fisici e digitali) che offrano servizi per sostenere le organizzazioni che si occupano di inclusione lavorativa e percorsi di formazione e accompagnamento a detenuti selezionati per il programma di reinserimento.

 PERCHÉ INSIEME A ITALIACAMP? 

Lo sviluppo di un progetto così eterogeneo richiede collaborazioni e connessioni tra differenti attori (istituzionali, finanziari, privati, accademici e del terzo settore) e la pianificazione di un processo di organizzazione che faccia emergere il valore aggiunto generabile dalle azioni sinergiche. La collaborazione con aziende private ed enti pubblici con i cui è stata sviluppata una rete di hub innovativi sul territorio nazionale, dimostra come ItaliaCamp sia in grado di generare valore dalle connessioni per favorire la futura capacità di attrazione rispetto ad attori del contesto nazionale e valorizzare il capitale umano e valoriale già presente tra gli attori che si spendono quotidianamente per questa causa.