16 nov 2017

Milano LUISS Hub: dal 10 novembre ci trovate a Milano, in Via D’Azeglio 3

Descrivere brevemente che cosa sia - o che cosa rappresenti - nello specifico lo spazio che il 10 novembre è stato presentato a Milano ai giornalisti e a diverse scuole della città non è cosa semplice. Per questo lasceremo che alcune istantanee lo facciano al posto nostro. 


Nel cuore del distretto digitale di zona Garibaldi - Porta Nuova, per l’esattezza in Via D’Azeglio 3, sorge oggi un centro all'avanguardia su innovazione e digital fabrication, nato da un'importante operazione di riqualificazione, voluta dal Comune di Milano, che ha trasformato – in meno di due anni - una vecchia autorimessa in disuso in uno spazio di oltre 2.000 mq focalizzato sui nuovi trend dell'innovazione. Questo spazio si chiama Milano LUISS Hub


ItaliaCamp è tra i promotori del progetto, insieme all'Università LUISS e alla Fondazione Brodolini. Per questo lo scorso 10 novembre Fabrizio Sammarco, Amministratore Delegato ItaliaCamp srl, è intervenuto alla presentazione dello spazio, andandosi ad affiancare a Giuseppe Sala, Sindaco di Milano, Cristina Tajani, Assessore a Politiche del lavoro, Attività produttive, Commercio e Risorse umane del Comune di Milano, Emma Marcegaglia, Presidente LUISS, Giovanni Lo Storto, Direttore Generale LUISS, Giuseppe Ciccarone, Presidente Fondazione Brodolini e Roberto Costantini, Direttore Orientamento LUISS Guido Carli. 


Milano LUISS Hub è senza dubbio un polo moderno e proiettato verso il futuro in cui ItaliaCamp sperimenterà e produrrà prototipi e prodotti, svilupperà eventi e format di innovazione (barcamp, bootcamp, fablab), agevolerà le attività di startup e giovani imprese e testerà le nuove tecnologie legate al modello STEAM, considerato il nuovo framework educativo che si propone di sviluppare competenze attraverso l'integrazione delle cinque aree disciplinari (Scienza, tecnologia, Ingegneria, Arte e Matematica). 


Anche gli altri partner di progetto hanno scelto di investire in innovazione. Per la LUISS, Via D'Azeglio 3 rappresenta già un luogo condiviso in cui far incontrare e interagire diversi mondi: Milano LUISS Hub ospiterà, infatti, più di 1.000 studenti di oltre 20 licei lombardi che vivranno l’esperienza di Alternanza Scuola-Lavoro a pochi passi dalle circa 20 startup che saranno presenti all’interno dei 280mq dedicati alla “Startup factory di LUISS Enlabs e dai 160mq di laboratorio del FabLab. 


Fondazione Brodolini, ancora, renderà lo spazio un centro di riferimento per la comunità dei makers, supportato ed animato dai 3 attori principali della scena milanese - TheFabLab, OpenDot e Wemake - promuovendo attività legate alle tecnologie e competenze digitali di formazione manageriale, di incubazione ed accelerazione per startup emergenti. 


Milano Luiss Hub è un’altra bella e tempestiva risposta della città alle richieste dei più giovani”, come ha commentato il sindaco di Milano Giuseppe Sala. E ancora “Un nuovo spazio urbano che da oggi consentirà a studenti, startupper, produttori e autoproduttori artigianali di avere un luogo fisico per confrontarsi nel segno dell’innovazione e della creatività, riportando in città la manifattura di nuova generazione” per utilizzare le parole dell’assessore alle Politiche per il lavoro, Attività produttive del Comune di Milano, Cristina Tajani.