27 apr 2017

Le grandi imprese come attori dell’innovazione sociale

L’impegno nella responsabilità sociale, comunemente denominata CSR (corporate social responsibility), è ormai parte integrante dell’approccio strategico delle grandi imprese

Coinvolgendo diversi stakeholders (comunità, dipendenti, clienti, etc.) e creando un impatto significativo sul tessuto produttivo nazionale, l’approccio alla sostenibilità adottato dalle grandi imprese non può prescindere da un’interazione con la società ed i suoi bisogni. Il Terzo Rapporto sullo stato dell’innovazione sociale redatto dal Ceriis – il Centro di ricerca fondato da ItaliaCamp e LUISS Guido Carli - guarda proprio alle grandi imprese per capire come operano per creare valore sociale

Le grandi imprese infatti sono sempre più impegnate nello sviluppo sostenibile impiegando crescenti risorse nel miglioramento dell’impatto ambientale e sociale delle loro attività con l’obiettivo di contribuire alla soluzione di problemi di interesse collettivo. Come emerge dalle esperienze raccolte nel Rapporto, le grandi realtà aziendali diventano attori di innovazione sociale ovvero soggetti che, mediante la collaborazione con altri attori, partecipano alla gestione innovativa di problematiche di interesse generale, contribuendo con le proprie competenze gestionali e tecnologiche. 

Trattandosi di realtà di elevate dimensioni con un ruolo di rilievo nel sistema Paese, le grandi imprese risultano naturalmente predisposte ad orientare le dinamiche innovative verso finalità sociali. Le grandi imprese si spostano oggi verso il concetto di “impresa collaborativa” che riguarda quei soggetti che, superando le logiche strettamente inerenti il proprio business, contribuiscono alla crescita sociale e, se di notevoli dimensioni, allo sviluppo vero e proprio del Paese.

Potete scaricare il Terzo Rapporto sull'innovazione sociale in Italia a questo link.